venerdì 6 agosto 2010

Amore Eterno!! : Cap 3

Ciaoo a tutte , e con immensa goia che vi annuncio che posterò ora il 3 cap..spero che vi piaccia ragazze mi dispiace per Fra e Tea che se ne vanno, ma ci sarò io e altre dello a tenervi compagnia....miraccomando commentate e come sempre Buona lettura!!!!




CAPITOLO 3
Questo giorno,per me era importante, avrei lavorato con il padre di Edward.Lui mi stava simpatico come suo figlio, del resto.
Mi alzai, avevo finito in un intera notte il libro.Mi feci la doccia.Mi misi,l' abbigliamento più comodo, che io possa avere.Scesi in garage, presi la mia nuova auto e mi avviai, verso Forks.
Speriamo, che questo giorno, vada tutto bene.
Le strade erano deserte.Certo, noi medici,iniziamo presto.All' alba.Chissa, se Carlisle, sarà in ospedale.
Arrivata nel ospedale, di Forks, inquanto trovai molto facile trovare il luogo e il suo ospedale.Era piccola.Arrivata, parcheggiai, nell' unico posto libero.Appena scesi dalla macchina, vidi Carlisle, che mi stava aspettando.
“Buongiono, Stella.Passata bene la nottata!!”
“Si grazie..”
“Ho sentito che hai conosciuto mio figlio e hai passato un po' di tempo con lui!!”
“Si.Devo dire che tuo figlio e simpatico.Ma ora mettiamoci al lavoro.”
“Ah , Esme mi ha chiesto, se venivi da noi dopo il lavoro.”
“Certooo!!”risposi, vidi il suo viso illuminarsi di un sorriso.
“Verrai, con la tua macchina.Vedo che é una volvo,come quella di Edward, solo che é di differente colore!!”
“Si , lo scelta, con Edward.!!”
“Me lo hanno riferito.Allora, stamattina , mi assisterai, farai il giro, con me e passerai, fino a fine turno, in mia compagnia.Sarai la mia allieva!!”
“Certooo...Imparo infretta, devo dire!!!”
Stavo leggendo, i suoi pensieri, era felice di avere , un allieva.Questa allieva ero io.
Immaginavo , che Alice, mi aveva visto nei pensieri di Edward.Non mi dette fastidio che la sua famiglia, sapesse già tutto.Loro erano la mia seconda famiglia.Ne fui felice.Entrai in ospedale.Carlisle , mi diede ,la divisa, mi andai a cambiare.Mi misi il camice da infermiera.Uscii dallo spogliatoio.Andai da Carlisle.Iniziò la mia attività.Mi insegno, molte cose, prelevare il sangue, tale liquido, non mi procurava, nessun effetto.Avevo mangiato, in modo che la fame non mi assalisse.
Assistetti, il dottor Carlisle, a un operazione, a cuore aperto.Tutti chiedevano a Carlisle.
“Chi é? La signorina?”
“Mia figlia.!!Era andata all' estero per studiare, e ora é ritornata.!!!”
Contiuavo ad assisterlo , fino a fine del turno.Mi andai a cambiare.Uscita, vidi Carlisle, nel parcheggio.
“Hai fatto un ottimo lavoro.Coraggiosa, a prelevare e ad assistermi, all' operazione.Brava!!Sono orgoglioso!!” mi scompigliò i miei capelli.
“Grazie.Sono stata lontana dal sangue per molto tempo.
“Seguimi, fino a casa!!!”
“Certoo”
Mi avviai alla macchina.Accessi il motore, attesi che lui partisse.Lo segui.La casa era fuori dalla cittadina.Attraversava il sentiero boschivo, quindi dovevo dedurre che la casa era in montagna.Perfetto.
Pov Edward.
Finalmente avevo saputo da Alice, che sarebbe tornata e lei era tutta su di giri.Volevo andare in ospedale, ma non lo feci.Sentìì i pensieri, di mio padre.Aveva un allieva così dotata.Era orgoglioso.Cosa avrà fatto, voglio sapere della sua giornata.Sentii altri pensieri, era fede, che stava arrivando dietro mio padre. Erano pensieri felici.Aveva passato una bellisssima gionata.La mia famiglia, era pronta ad accoglierla. Sbirciai, nei pensieri di Emmet, erano tranquilli.
Andai fuori, non ne potevo più di stare lì la volevo rivedere.Appena mio padre parcheggio, l' auto, arrivo stella.Alice, usci fuori, voleva vedere, che macchina avesse comprato.
“Woww.che bella macchina.”
Io non aspettai che lei scendesse, l' attesi, davanti alla portiera, mi appogiai alla carrozzeria,stava mettendo il freno a mano e stava prendendo la borsa.Lei aprì la porta.Non si accorse.La presi per i fianchi.
“Ciaoo bellissima, ben tornata!!”
Pov Stella
“ciao, Edward.!!!” risposi, non mi aspettavo che lui, mi prendesse, in contropiede.I nostri sguardi si incrociarono.Alice si era avvicinata.
“Ciaoo Alice”distogliendo lo sguardo da Alice.Mi lasciò andare, e mi fece abbracciare, da Alice.
“Ciaoo Stella .ho visto che hai avuto, un ottima giornata!!”
“Si davvero, perfetta!!”
Edward, mi prese la mano.
“Ora conoscerai, il resto dei componenti della nostra famiglia!!”
Entrai, vidi tutti seduti, sul divano che attendevano me ,erano bellissimi.Occhi giallo dorati.Splendidi.
La prima persona, che si presentò fu un ragazzo, presupponi, che era il ragazzo di Alice.
“Ciaoo io sono Jasper Hale.Mi ha parlato di te la mia dolce Alice!!Sei molto coraggiosa,intelligente e agile, a sentirla dire da loro”indicò Esme , Carlisle e Alice.
“Piacere,mio Jaser.Io sono Stella Alice Stivens.”
Inseguito, mi venne incontro, un ragazzone, alto, capelli neri, e molto robusto.
“Ciao, io sono Emmet.Credevamo che tu fossi, umana.Io non ci credevo , quando Ed, mi ha detto che eri una di noi!!Se ti va ti sfido a braccio di ferro!!”
“Ciaoo piacere Emmet. Si molto volentieri.!!”
“OK, visto fratellino.Questa e Rosalie, mia moglie!!”
“Io sono Rosalie Hale.”
“Piacere Rose, sono Stella Stivens.Mi potete chiamare, come volete!!”
Erano tutti gentili, simpatici, e scherzosi.Compreso Emmet, il più giocoso, a quanto vedevo, di tutta la famiglia. Edward, era teso, ma si rilasso, quando Emmet, si era presentato. Prima , mi teneva stretta a se.
Pov Edward.
Leggei, nei pensieri, di tutti i presenti.Erano felici che lei, non era umana. Sopratutto in quelli di emmet, era contento, così voleva provare la sua prova.Solo le fa del male.Lo batto in un bel duello.
Sedemmo sul divano.Alice e Jasper, restarono con noi.Ci fecero compagnia.
“Bella, macchina,Mi piace, ottima scelta.!!!”
Lessi nei loro pensieri.Alice e Jasper, erano felici,potevano condividere, con lei parlare con Stella,di tutto.Lei era disponiblile,come lo era stata ieri, sera.
Arrivò Emmet.
“Sfida, mia cara, Stella!!Vieni di qua!!”
“Si arrivo!!non qui però lo sai, quanto ci tiene Esme.In garage.”mi abbraccio forte, ma io volli andare.
“Si..va bene!!”
Seguii stella, dietro di me c'erano gli altri.
“Pronta.Ti annienterò!!”
“Che parolone.Non sarò più una neonata, ma la forza c'e lo!!!”
“Provamela!!”
“Subito”
Esme fece da arbito,Io andai, vicino, se avesse avuto bisogno.
“Uno, due, e tre!!”
Incominciò la sfida.Emmet non voleva,mai perdere.Stella, andò in vantaggio.I gomiti, erano sul tavolo.La mano, di Emmet, la stava battendo, ma lei all' ultimo momento, fece lo scatto, e lo mise a terra.
“Sei davvero, forte!!”
“Grazie, non sei niente male!!”
“Avete,sentito sono un degno avversario.!!”Si alzo, mi prese la mano.
Aveva battuto Emmet,era un risultato.Quando mi alzai, lasciai,il posto a Jasper.Restammo qualche minuto.Lui mi sussurò. "Andiamo in un posto dove possiamo stare da soli.”
“si certo”dissi senza esitazione
Mi guidò verso la sua camera.Io mi staccai, dalla sua mano e feci, una corsa, arrivata al pianerottolo. Lo attesi.
“Qual' é la tua camera!!” chiesi
“Alla tua destra.Sei incorreggibile.Non ti tiri indietro.Mi piaci”
“Si sono una tosta” scoppiò a ridere.”Vero!!”
Entrammo nella sua stanza.Era in ordine.Dalla finestra si vedevano gli alberi.C'era un divano.Al lato del divano, c'era una libreria, con tutti i libri,e musica, di ogni, genere.Era in ordine.
“Bella la tua stanza!!”
“Grazie..é moderna.!!”
Si pensai, e molto moderna.Ci sedemmo, sul divano.Lui si distese, accanto a me.
“Sei bellissima,stamattina, ero qui in camera, che ti pensavo.Volevo venirti a spiare, ma non lo fatto!!”
“Anche io nella pausa ti pensavo!!”
“Sei resistita al sangue.ho letto nella mente di Carlisle.Sei corragiosa.Io non ce la farei!!”
“Pratica e allenamento!!”
Mi prese a se.Lessi nei suoi pensieri voleva chiedermi una cosa, ma cosa.Decise, di chiedermela, dopo i minuti che stavamo guardandoci negli occhi.
“Stasera, ti va di uscire da soli io e te?”
“Si!!Ma é un appuntamento?”chiesi

Pov Edward.
“Si”
“Lei mi saltò in braccio.Era un si.
Io e lei.Perfetto.
“Ti porterò in un posto che é magico.Vedrai.Dovrai indossare,un abito elegante!!”
“Io non ce lo!!”
“Vedrai, che mia sorella Alice, sarà felice di imprestarti uno dei suoi!!”
Ecco come il suo solito, sentivo mia sorella arrivare.Spalancò la porta.
“Chi sta parlando di uscita?”
“Ho chiesto a stella di uscire con me!!Li manca il vestito , puoi provvedere?”
“Certoo, mi serve, la modella!!”
“Ok, te la cedo!!”
Prima che si alzò, gli sussurrai.
“Tra mezz' ora di sotto ti aspetto!!”
“Arrivo, eccomi qua.”
“Hai bisogno di un consiglio come vestirti, fratellino.”
“No grazie!!”
MI Salutò.”A Dopo!!”
Era ufficiale mi ero innamorato.Andai di sotto a prearare, per la grande serata.Presi lo stereo e il cd di Debbussy e la benda rossa.
Misi tutti nel cofano della mia auto e mi andai a cambiare.
Pov Stella.
Mi recai, nella stanza di Alice.Era graziosa.
“Allora opterei, per un abito, blu.Scarpe,con i tacchi.Trucco, metò viola e metà oro e un leggero di matita nera.Mio fratello, ti piace?”
“Si moltooo!!”
“Sono contenta.perchè diventeromo molto amiche, e Jasper, mi ha detto che gli piaci come persona.!!”Dopo tanto girovagare nel suo armadio spuntò fuori un abito.
“Vediamo questo se ti va?”
Era lungo, uno spacco, alla coscia,una scollatura a v ed era di colore blu.
“Ok.jasper, mi sta simpatico!!”
“Grazie, sono contenta.Sono certo, che quando lo sarà ne sarà felice” rispse
Mi misurai l' abito intanto lei cercava le scarpe.Misurai andai verso lo specchio.Mi stava d' incanto.
“Eccole qua, non sono tante alte, ma ti andranno.!!”
Mi guardò e mi disse con l' occhi esperto
“Sei bellissima.Farai schiattare Edward.Te lo garatisco.!!”
Provai le scarpe, un abbinameno giusto.Mi trucco e quando ebbe finito la ringraziai.
“Grazie.Alice!!” la abbracciai.
“Di nulla!!Stasera divertiti!!”
“Certo!!Sono curiosa dove mi porterà!!”
“Questo non te lo posso dire, anche se lo sapessi, é una sorpresa.!!”
Entro jasper.
“Posso?”
“Si certo avevamo finito!!”
“Edward, ti aspetta di sotto!!Woww, stella, la mia alice ha fatto un ottimo lavoro!!Divertiti”
“Grazie , Jas..”
“Chiamami,Jazz.Sei una di famiglia.!!”
Andai di sotto.

Pov Edward
Aspettai.Perchè ci mette così tanto.
Mi voltai, giusto in tempo per vederla.Era fantastica.Quel vestito, mi faceva impazzire.Meglio darmi una calmata,prima di stasera, gli salto, veramente, addosso.Mi venne incontro.
“Ciaoo, sei bellissimo.!”
“Grazie,tu sei splendida.!!”Devo ricordarmi, di ringraziare Alice.
“Dove si va?”mi chiese.
“E 'un posto magico ora lo vedrai.Andiamo.!!”
Scendemmo, in garage.La macchina di stella era al mio fianco.Lei si stava dirigendo verso la sua auto quandola fermai
“Non andremo con la mia!!”
“Ok!!”
Salimmo in macchina.Accesi il motore e partimmo.Accese la radio.In quel momento trasmettevano,Neutron Star Collision (Love is Forever) dei Muse.A lei a quanto pare gli piacevano.Meno male che i miei non c'erano erano andati via per riservarmi un po' di intimità.
Durante il tragitto, non smisi di guardarla, era bella davvero, non avevo visto nulla di simile, in tutta la mia, vita da eterno diciasettenne.
Mi fermai, parcheggiai, la macchina. Mi accorsi, che mi guardava e sorrideva e io ricambiai, i suoi sguardi e sorrisi.

5 commenti:

  1. BellaCullenita6 agosto 2010 17:40

    bellissimo capitolo...nn vedo l'ora di scoprire cosa succederà dopo... peccato ke domani devo partire e nn potrò sapere... il seguito... uff...va be' mi consolerò rileggendo i libri della saga...morsettini a tutte voi

    RispondiElimina
  2. bellissimoooo!! uffa voglio anche io edward che dice ciao bellissima quando arrivi!!!!!! >.< Comunque non vedo l'ora di sapere dove la porta!!! baci de

    RispondiElimina
  3. BellaCullenita6 agosto 2010 22:50

    sbaglio o la porterà alla radura????

    RispondiElimina
  4. Bellissimo ** mi sta incuriosendo tantissimooooo!!!!!!!!! Posta presto i prossimi capitoli :)

    RispondiElimina
  5. ciaooo a tutte grazie per i vostri complimeti..sono contentissima, che vi piaccia, non sapevo che avrebbe avuto tutti i vostri complimeti..grazie infinite..si BellaCullenita
    Edward, la porterà nella radura..divertiti..miraccomando!!!
    un bacio

    RispondiElimina