lunedì 21 giugno 2010

Il viaggio di Alice

Ciaooo salve a tutti..oggi posterò al posto di Endless Night...e non c'e la facevo a postarlo dopo..volevo sapere cosa ne pensavate ..ecco la continuazione della mia storia..spero che vi piaccia.? Commenti sinceri!!!!
Il viaggio di Alice











































Visione!!!!

Avevo deciso di partire.Sarei partita il giorno dopo.Ero da sola , il mio adorato fratello Edward era a caccia, molto lontano e non sarebbe tornato prima di due giorni.Quindi decisi di andare da sola.Carlisle e Esme, erano preoccupati.Avevano chiesto a me , se uno di loro poteva venire con me.Avevo risposto di no.Non volevo allontanarli , l’ un dall’ altro.Si amavano.Ma sapevo, che un giorno avrei trovato la mia metà e quel giorno era arrivato.Ah già , non mi sono presentata. Mi chiamo Alice Mary Brandon Cullen , nata il 18 luglio del 1909 a Biloxi , Missisipi, Ho una sorella di nome Cathy e una nipote, sono stata internata il 13 settembre del 1925 in un manicomio, la mia preveggenza era sintomo di “pazzia” per quell’ epoca.Sono morta il 21 settembre del 1925, dopo sette giorni il mio internameto, forse è stato lo stesso giorno in cui , il vampiro dal nome che non conosco , senza identità mi ha trasformata.Non ricordo niente della mia vita umana, neanche penso di averla mai vissuta.Sembra di essere nata, già facendo parte della razza dei vampiri.Non so nulla di cosa sia accaduto, in manicomio.Ora il mio pensiero era di trovare la persona della mia visione.Partirò domani.Preparai la mia valigia, nella mia camera , ancora vuota.Mentre stavo prendendo dall’ armadio , vidi arrivare Esme.
Bussò alla porta.
-Avanti, vieni pure Esme!!!-
-mia cara mi hai visto arrivare.Volevo darti una cosa che ti ricordi di noi.-
Esme mi porse, un cofanetto.Me lo diede in mano .Lo presi.
Er così curiosa che lo aprììì, immediatamete.Era un mp3, dentro vi erano le canzoni, che aveva scritto, Edward, per l’ intera, famiglia , anche la mia preferita.Guardai, Esme.
I miei occhi si illuminarono.Ero felice.Avevo trovato una famiglia che mi amava.A un certo punto la porta si aprì e compareve con mia solpresa, il mio fratello, Edward.
Gli corsi, e lo abbracciai forte.
-Non era a caccia?- chiesi
-Non potevo mancare , per vedere la tua faccia, mia cara sorellina!!! Sono felice che ti piaccia.-
-Ascoltando la musica ti ricorderai, che qualcuno ti aspetta, a casa.- mi disse Esme
Era fantastica come mamma.Era la migliore.
-Grazie del regalo, me lo ascolterò di sicuro.-
Lo misi dentro alla mia borsetta, in jeans.Era moderna e mi piaceva.
Se ne andarono.
-Ehi, fratellino, ci sarai domani, prima che io parta?-
-Chissa, mi vedrai in una delle tue visioni!!!-
-Verrai..a salutarmi..vero fratellino- chiesi in modo amichevole.Era triste, salutarlo ora figurasi il giorno dopo.-
-Alice, vedrai!!!-
Gli feci cenno con la testa di si.
Uscirono dalla camera, e io mi rimisi a preparare il mio zaino.Ho messo solo le cose indispensabili.Avevo appena finito, quando un’altra visione mi apparve!!
“Era fuori, e pioveva, c’ era un ragazzo, sulla ventina d’ anni, che aveva gli occhi neri come la pece , dalla fame.Era nascosto in una specie di botola.Pioveva così tanto.Un bambino si avvicinò, arretrò e scappò via. ”la visione scomparve. Mi sedetti, sul letto, riflettei sulla persona che aveva visto, chi era l’ uomo che avevo visto era forse lui la mia anima gemella per l’ eternità.Era affamato.Da quanti giorni non beveva.Mi chiesi.Decisi, di andare da Carlisle, a chiedere ,una scorta sia per me che per l’ uomo che ancora non conoscevo, per uno spuntino.
Bussai.Carlisle, era nel suo studio.
-vieni avanti, figliola-
Entrai.Era seduto, sulla scrivenia e stava leggendo un libro.Era pallido, con la pelle diafana, aveva gli occhi oro dorati, come tutti noi.Grazie a lui che sono qui, e non altrove.Come diceva sempre il mio adorato fratello, se fosse stata da sola, rischiavo di diventare una selvaggia.Era vero.Chi lo sa.
Ero venuta, per una cosa.
-Papa, mi daresti, una scorta, di sangue per me e per il mio futuro compagno..-
-sangue? Per il tuo compagno?-
-Ho avuto una visione, era al buio, penso che da giorni non beva qualcosa, potrei offrirgli, del sague dell’ ospedale.Al ritorno gli avrei fatto cacciare del sangue anim…-
-Davvero, hai avuto una visione.Si cara, certo.Ho preparato, 10 sacche .Penso che basteranno per entrambi.-
-Grazie, Carlisle!!!-
Lo abbracciai, impazziente.Ero felice.
-Ti voglio bene , papà- gli dissi
-Anche io tesoro!!!-
Scesi dalle sue gambe.Andai alla porta e la chiusi alle spalle.Ero felice.Felice di avere una famiglia, che mi vogliano bene.Scesi con grazia e andai a posare le sacche in frigorifero, devono essere belle fresche , per domani.Il frigo e come tutte le altre cose , che avevamo in casa,era da scena.Dovevamo confonderci, con gli umani.Non c’era nessuno. Chissa, dove sono tutti?
Mi sedetti sul divano,bianco immacolato e mi misi a leggere una rivista.La rivista era di moda.Decisi, quando fossi tornata dal mio viaggio, avrei rifatto il mio guardaroba, anche se lo avevo aggiornato, un mese fa.Ci vorrà qualcosa, anche per il mio lui.Finito la lettura della rivista.Andai fuori, all’ aperto.Era nuvolo, e il meteo prevedeva pioggia.Decisi di controllare, le previsioni.Il meteo degli umani era poco affidabile. Le previsioni per domani prevedevano pioggia, qui a Forks, e anche a Philadelfia.Speriamo che riuscirò a trovarlo.Arrivò Rose e Emmet, avevano fatto una bella corsetta,era ben a posto senza un capello, fuori posto.Emmet sembra che aveva fatto a botte con un orso.Qui di orsi , c’ e ne sono.Ma sono il letargo,quindi , vi faccio immaginare a voi cosa sia successo.Arrivata anche Esme e il resto della famiglia, con mia sorpresa anche Edward.
Si avvicinò e mi disse.
-Visto sorellina, sono tornato per salutarti, domani!!!!-
-Fratellino, mi ha reso la persona più felice della terra!!-
-Lo so lo letto nei tuoi pensieri.-
Con questo scoppiammo entrambi dalle risate!!!
un bacio

Alice ( staff)









10 commenti:

  1. ciao mio vecchio blog!! tutto bene??

    siete grandi

    RispondiElimina
  2. Ciao Vic!!!!!!
    Allora visiti ancora questo blog!!! Ti prego torna presto ti aspettiamo tutti a braccia aperte!!! Non sai quanto ci manchi!!!
    Un Bacio enorme!!!
    Bella

    RispondiElimina
  3. Molto bella la storia di Alice e la sua ricerca su chi è....
    ma nel 1943, anno in cui si incontrano Alice e Jas non esisteva l'MP3
    bravissime comunque!!

    RispondiElimina
  4. ehiiiii!!!!!!belliiisssiimmmaa la storia di alice!!!!!adoro il tuo modo di scrivere!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. mamma mia, che bella!!!!!anzi bellissima!!!!!! aspetto con ansia il prox capitolo, mi racconmendo!!!!!!ehi, non guardatemi così!!!!!qualsiasi racconto rguardi la saga, x me è ben accetto, qnd, è normale, almeno x me, essere contenta di tutte queste nuove storie!!!!! ahahahah, scs, ma sn un po' fuori, ultimamente!!!!XDXDXDXDXD baci francesca

    RispondiElimina
  6. Buongiorno a tutte. Ho letto quanto hai scritto e direi che è anche ben fatto, ma ti riporto quanto avevo commentato alla pubblicazione del prologo! Scusami nuovamente la precisazione!
    Vero

    L'introduzione o prologo è carino, ma vorrei fare una precisazione.
    In Eclipse, quando Alice aiuta Bella a prepararsi per tornare a casa dopo la battaglia con i neonati, dice, cito parole testuali: "....Il primo ricordo che ho è l'apparizione del viso di Jasper nel mio futuro: sapevo da sempre che lui sarebbe stato la mia metà...." (Cap. 26 pag. 467). Alice si sveglia sola dopo la trasformazione, non ha famiglia e la prima visione che ha è Jasper. I Cullen li cercheranno insieme (vedi cap. in cui Jasper racconta il primo incontro con Alice). Scusa la pignoleria, ma credo sia doveroso esserlo visto che consideriamo questa saga così bella ed importante.
    Un saluto a tutte.
    Veronica

    RispondiElimina
  7. Ciaoo a tutte ringrazio per i vostri commenti...sono commossa, non mi sono mai , cimentata in queste ff , ma da quando ho finito di leggere la saga di Twilight, non pensavo,che altro a come sarebbe andata .Da li ho iniziato a scrivere.In questo blog, mi sono aperta e ho iniziato a postarle..vi ringrazio di cuore..
    Veronica, lo so che Alice l' unico ricordo, che lei vede é il viso di Jasper, volevo fare una latra storia diversa dall' originale.Spero che mi perdonarai.
    UN BACIO
    Alice (staff)

    RispondiElimina
  8. Ciao Alice! Ti faccio i miei complimenti! La versione che dai della vita di Alice è veramente molto interessante ed è bello scoprire che possiamo ancora spaziare con la nostra fantasia per creare ai nostri personaggi preferiti storie diverse da come l'autore le aveva immaginate in origine. Si chiama licenza poetica! (Questo era per Veronica!). Scusa la mia di precisazione ma credo che ci siano modi e modi per esprimere le proprie idee!
    Bacio.
    S.

    RispondiElimina
  9. Alice...Cullen24 giugno 2010 19:44

    adesso sn mooooolto curiosa!!!!!!!! tra 1 po' arriva ank la mia versione...spero k vi piaccia :P

    RispondiElimina
  10. Scusatemi il proseguo della storia,,la posterò domani.. scusate per il disguido!!!

    RispondiElimina